Home page‎ > ‎Mostre‎ > ‎

MUSEO MIIT - ITALIA ARTE DI GUIDO FOLCO

Le mostre di Antonio Saporito curate da Italia Arte Museo, MIIT Torino

"La terza dimensione non è data dalla prospettiva, ma dalla sovrapposizione di materiali, dai tagli e dai buchi, che creano percorsi d’ombra e di luce, sopratutto quando questa è radente, rivisitando il concetto dello Spazialismo in chiave attuale, tra sintesi e racconto cromatico." 

Guido Folco Percorsi di luce e forme geometriche, Catalogo opere Geometric Space, May 2010



Biennale Venezia Arte 2018

VENEZIA CONTEMPORANEA. LUCI E COLORI DELL’ARTE - 9-23 SETTEMBRE 2018. PALAZZO ALBRIZZI CAPELLO, VENEZIA

In occasione della Biennale Internazionale di Architettura, della Mostra Internazionale del Cinema, della Venice Glass Week e del Festival della Musica, Italia Arte, Museo MIIT e Galleria Folco curano e organizzano “Venezia Contemporanea: luci e colori dell’arte” mostra collettiva con Antonio Saporito.

Leggi di più alla pagina BIENNALE VENEZIA ARTE 2018


Idee spaziali e mutazioni d'acciaio a cura di Italia arte, Museo Miit

IDEE SPAZIALI E MUTAZIONI D'ACCIAIO, BIBLIOTECA NAZIONALE DI TORINO

Un importante riferimento ai curatori della mostra che si inaugura il 9 giugno 2018, alla Biblioteca Nazionale di Torino, Italia Arte e Museo MIIT. 

Idee spaziali e mutazioni d'acciaio, una grande antologica dedicata al percorso artistico di Antonio Saporito, importante artista contemporaneo allievo del grande Lucio Fontana.

Fino al 30 giugno, in esposizione circa 115 opere tra le più rappresentative del percorso artistico di Saporito: il lavoro su vetri cattedrali incisi a fuoco e grotte vulcaniche le acque forti, il tema delle spirali con rame, la serie delle penne e il figurativo ad olio su tela fino ad arrivare a sperimentare ciò che il maestro Lucio Fontana che gli aveva svelato, spiegandogli l’astrazione spaziale.

Vai alla pagina > IDEE SPAZIALI E MUTAZIONI D'ACCIAIO



29 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2017

Seven's Bologna

Seven’s.bo, Museo MIIT, Galleria Folco e la rivista internazionale Italia Arte presentano la mostra “ANTONIO SAPORITO – Mutazioni d'acciaio”. Dal 29 novembre al 15 dicembre 2017 viene presentata una selezione delle opere di Antonio Saporito, le lastre di acciaio, di alluminio, di rame e piombo, sapientemente trasformate in labirinti di segni, intagliati a lasciar intravedere l'oltre che si svela al di là della materia.  

Il rigore e l'essenza che connotano le opere di Antonio Saporito diventano elementi per trascendere la realtà, per guardare e scrutare quel che esiste dietro l'apparenza, alla continua ricerca dell'inconoscibile,del futuro, dell'inarrivabile mistero dell'uomo.

Espressione astratta, 2016, lavoro su Rame, 21x31 cm


Espressione astratta, 2016, lavoro su Rame, 21x31 cm

Importante artista contemporaneo, allievo del grande Lucio fontana, Antonio Saporito sceglie la via dell'astrazione utilizzando materiali metallici, per concretizzare il fascino per lo spazialismo, l'arte spaziale, l'idea dell'oltre e la ricerca dello spazio. La citazione a Lucio Fontana è inevitabile.

Le opere di Antonio Saporito, si prestano mirabilmente per personalizzare in modo unico e originale un ambiente, sia esso esterno o interno. Le loro particolari caratteristiche, le forme essenziali precise, le geometrie che diventano architetture spaziali, i ritmi cromatici che si ripetono e formano composizioni armoniche eleganti e ludiche, sono aspetti che permettono di riconoscere come assolutamente unica l'espressività artistica di Antonio Saporito.

Grande sperimentatore con una lunga carriera che ha visto l'artista presente nelle più importanti mostre d'arte europee, Antonio Saporito presenta alla Seven’s.bo a Bologna, progetti di arte su misura per ambienti, lastre monocromatiche come supporto, sulle quale sono distribuiti materiali vari, che danno origine a composizioni geometriche di indubbio fascino e mistero, L'arte spaziale di Antonio Saporito. 



Seven’s.bo Bologna, progetti innovativi e multidisciplinari

Seven’s.bo in Via Galliera 62/d, a Bologna, è un luogo in cui si è dato vita ad un progetto pilota. E’ un laboratorio di idee che mette in rete e coordina, in modo efficace ed economicamente sostenibile, diverse competenze professionali, specialistiche e di alto profilo per realizzare progetti innovativi e multidisciplinari, contenendone costi e tempi di realizzazione. Non è solo condivisione di uno spazio di coworking di tipo tradizionale, ma un nuovo modo di lavorare, sperimentando sistemi e metodologie collaborative su progetti condivisi, con l’ambizione di contribuire a rendere migliore l’ambiente in cui si vive. Nella rete e negli spazi di Seven’s.bo si incontrano artisti, designer, creativi, ma anche ingegneri, architetti, specialisti in economia e finanza, in giurisprudenza e internazionalizzazione, imprenditori, specialisti in comunicazione, marketing e architettura digitale, ricercatori di innovazioni.

In una società ormai paralizzata da dinamiche anacronistiche, occorre provocare uno strappo, fare un sette nel sipario che ci impedisce di vedere e di andare oltre. E’ di Einstein l’asserzione per cui un problema non si può risolvere usando la stessa mentalità che l’ha generato: per questo Seven’s.bo, Museo MIIT e Italia Arte collaborano al progetto per unire competenze, contatti, professionalità al servizio dell’arte e della cultura.


Dialoghi di arte moderna e contemporanea, Rathaus, Stoccarda

Dialoghi di Arte Moderna e Contemporanea RATHAUS STOCCARDA, MUSEO MIIT TORINO, ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA

Dialoghi di Arte Moderna e Contemporanea RATHAUS STOCCARDA, MUSEO MIIT TORINO, ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA

“ITALIA CREATIVA” RATHAUS, SEDE ESPOSITIVA CITTA’ DI STOCCARDA, in collaborazione con l' ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA, Italienisches Kulturinstitut Stuttgart

Alla continua ricerca dell'inconoscibile, del futuro, dell'inarrivabile mistero dell'uomo, Antonio Saporito è riconosciuto oggi come maestro indiscusso del contemporaneo. Rimanendo coerente con il suo stile, ha abbracciato un'idea formale di arte iniziando, negli anni '70, il suo percorso verso l'astrazione spaziale geometrica. Ha esposto in musei e fondazioni Italiane ed estere, presso gallerie prestigiose e istituti Italiani di cultura nel Mondo. Hanno scritto di lui tantissimi critici d'arte tra cui Vittorio Sgarbi, Paolo Levi e Giulia Sillato e lo storico d'arte Angelo Mistrangelo.

Antonio Saporito può essere considerato oggi uno degli interpreti più autorevoli del panorama artistico italiano” Guido Folco, Italia Arte

ARTE.it THE MAP OF ART IN ITALY

Comunicato stampa

I commenti, le foto dell'inaugurazione della mostra

RATHAUS, STUTTGART Dialoghi di arte moderna e contemporanea. Rathaus, Stoccarda Museo MIIT Torino, Istituto Italiano di Cultura

"E' stata una bellissima mostra, in un posto meraviglioso, nello spazio del comune di Stoccarda, dove le persone, le Istituzioni comunali, gli addetti ai lavori e il pubblico venuto a curiosare e ammirare l'arte Italiana, dando senso di ammirazione e complimentandosi dell'originalità e rigore nei lavori e questo per me è motivo di orgoglio. La mostra è lì fino al 10 di Agosto e questo da modo e tempo agli amanti dell'arte di avere la possibilità di giudicare ....grazie . Antonio Saporito"


Inaugurazione mostra: 12.07.2017, ore 18.30

Alcune tra le opere più interessanti e significative del percorso artistico verso l'astrazione spaziale

Alcune tra le opere più interessanti e significative del percorso artistico verso l'astrazione spaziale.  

E' la materia. Plasmata e tagliata, modellata e forata con rigore chirurgico e geometrico, a rappresentare la sintesi dell'arte di Saporito.
 
Alcune tra le opere più interessanti e significative del percorso artistico verso l'astrazione spaziale


In mostra, le opere più interessanti e significative del percorso artistico verso l'astrazione spaziale.

Nell'ambito del novecento e dell'arte contemporanea, lo spazialismo geometrico di Antonio Saporito si pone come ricerca originale e unica di un linguaggio ideale e spirituale, connotato da un impianto ascensionale, lieve, eppure fortemente ancorato alla materia.

E' questa, plasmata e tagliata, modellata e forata con rigore chirurgico e geometrico, a rappresentare la sintesi dell'arte di Saporito.

Le lastre di acciaio, alluminio, rame e piombo vengono sapientemente trasformate in labirinti di segni, intagliati a lasciar intravedere l'oltre che si svela al di là della materia. 

Il rigore e l'essenza che connotano le sue opere diventano elementi per trascendere la realtà, per guardare e scrutare quel che esiste dietro l'apparenza. Alla continua ricerca dell'inconoscibile,del futuro, dell'inarrivabile mistero dell'uomo. 

L'incontro con il maestro dello spazialismo, Lucio Fontana, nei primi anni 60, nello studio di Milano e di Albissola, suscita in Antonio Saporito il desiderio di approfondire il sogno, e il segno dell'astrazione, pur provenendo dagli studi accademici e figurativi.

Erano gli anni dell'arte povera, dell'informale, della sperimentazione provocatoria e concettuale e Saporito, rimanendo coerente con il suo stile, abbraccia un'idea formale di arte iniziando, negli anni '70, il suo percorso verso l'astrazione spaziale geometrica.

Riflessi spirali, 2003


Riflessi spirali, 2003

Acciaio, oro e smalto, collage su acciaio. 

Steel, gold, enamel, collage technique on steel

63,3 x 43,3 cm

"Riflessi Spirali 2003, lo spazialismo geometrico è bello perché ognuno ci può vedere qualcosa di diverso dentro. Questa spirale potrebbe essere un teatro romano. Ma potrebbe anche essere un occhio magico, con la prospettiva che si allarga e altro ancora, con le finestre negli angoli che aprono la visione dell'oltre. L'acciaio monocromo fa di se il gioiello di questo tipo di arte. Perché questo è il mio obbiettivo, scoprire il supporto e farlo diventare protagonista." Antonio Saporito

Visione Astratta - Abstract Vision

Visione Astratta - Abstract Vision

Acciaio e collage su masonite (Steel and collage on masonite)

2009

Dimensioni: 70 h x 44 w cm

Archieve N. 174


Vaso in giallo - Vase in yellow

Vaso in giallo - Vase in yellow

Acciaio forato su masonite (Hollow steel on masonite)

2009

Dimensioni: 70 h x 44 w

Archieve N 166


Geometria Astratta - Abstract Geometry

Geometria Astratta - Abstract Geometry

Steel and collage on masonite (Acciaio e collage su masonite)

2009

Dimensioni: 93.7 h x 44 wcm

Archieve N. 153

Frammenti - Fragments

Frammenti - Fragments

Smalto e collage su masonite (Enamels and collage on masonite)

2009

Dimensioni: 70 h x 44 w

Archieve N. 157

Astrazione Geometrica - Geometric Abstraction

Astrazione Geometrica - Geometric Abstraction

Acrilico, acciaio e collage su masonite (Acrylic, steel and collage on masonite)

2009

Dimensioni: 70 h x 44 w

Archieve N. 159

Astrazione Geometrica

Astrazione Geometrica - Geometric Abstraction

Acrilico, acciaio e collage su masonite (Acrylic, steel and collage on masonite)

2009

Dimensioni: 94 h x 44 w

Archieve N.155